Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici. Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa privacy

Ufficio Tributi

Imposte e tasse comunali: Imu, Tari, imposta di soggiorno e canone unico


Competenze

L’Ufficio Tributi gestisce iscrizioni, variazioni, cessazioni e accertamenti delle imposte e tasse comunali, in particolare:
  • Imu
  • Tari
  • Imposta di soggiorno
  • Canone unico mercatale e patrimoniale

Tipologia di organizzazione

Ufficio

Area di riferimento

Assessore di riferimento

Sandro Muzio

Vicesindaco
Sandro Muzio

Responsabile

Laura Simonetti

Dirigente Area 2 – “Servizi finanziari”

Persone

Persone che compongono la struttura:

Fabrizio Varacchi

Responsabile Ufficio Tributi

Carola Raggi

Funzionario Ufficio Tributi

Sede principale

Palazzo Pallavicini

Piazza Matteotti 3, Sestri Levante

Comune sede piazza matteotti

Orario per il pubblico

Per gli orari di apertura al pubblico consulta la pagina della sede

Contatti

Ufficio Tributi - telefono

Telefono: +39 0185 478232

Telefono: +39 0185 478225

Ufficio Tributi - Imu / Tari - telefono

Telefono: +39 0185 478232

Telefono: +39 0185 478237

Telefono: +39 0185 478401

Ufficio Tributi - Imposta di soggiorno / Canone Unico - telefono

Telefono: 0185 478233

Telefono: 0185478232

Ufficio Tributi - email
Ufficio Tributi - Imposta di soggiorno - email

Ulteriori informazioni

TARI

Il Comune di Sestri Levante con delibera di Consiglio Comunale n. 49 del 18/06/2024  ha stabilito le tariffe per l’anno 2024.
Vedasi in particolare la tabella a pagina 30 dell'Allegato A

Nuovo regolamento Tari approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 18/06/2024

AGEVOLAZIONI PAGAMENTO TARI

Si ricorda all'utenza che il tributo è dovuto da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse. Nell’ipotesi di utilizzi temporanei di durata non superiore a dodici mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie.

I soggetti passivi dei tributo presentano la dichiarazione relativa alla Tari entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. Nel caso di occupazione in comune di un’unità immobiliare, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti. La dichiarazione redatta su modello messo a disposizione dal Comune, ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni. Al fine di acquisire le informazioni riguardanti la toponomastica e la numerazione civica interna ed esterna di ciascun comune, nella dichiarazione delle unità immobiliari a destinazione ordinaria devono essere obbligatoriamente indicati i dati catastali, il numero civico di ubicazione dell’immobile e il numero dell’interno, ove esistente.

IMU

Il versamento dell’imposta è effettuato mediante modello F24 presentabile presso Banche e uffici postali e non comporta il pagamento di alcuna commissione per il contribuente.
Il Comune di Sestri Levante con  delibera di Consiglio Comunale n° 164/ 2023 del 31/12/2023  ha stabilito le aliquote che dovranno essere applicate dai contribuenti per l’anno 2024 e le modalità con cui potranno accedere a particolari agevolazioni di imposta.

Entro il 16 giugno 2024: acconto pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l’aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell'anno precedente .
Entro il 16 dicembre 2024: saldo a conguaglio.
Oppure:
Entro il 16 giugno 2024: unica soluzione.

Tabella aliquote 2024Allegato A

Link al portale per il calcolo dell'IMU: Portale Tributario

NOTA BENE:

La sentenza n. 209/2022 pronunciata in data dalla Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 13 comma 2 DL 201/2011 nella parte in nella parte in cui stabilisce che «per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente» anziché che «per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente»

Ciò significa che i giudici della Consulta hanno stabilito che – per considerare una casa come «abitazione principale» ai fini Imu – è sufficiente che vi dimori e vi risieda il suo possessore, anche senza il resto del nucleo familiare.

Tuttavia, è bene precisare che la stessa sentenza CONFERMA L’OBBLIGO DI PAGARE L’IMU PER CHI HA LA RESIDENZA IN UN IMMOBILE MA NON LA DIMORA EFFETTIVA.

L’amministrazione verifica puntualmente le situazioni in cui il nucleo famigliare sia diviso con dimore diverse attraverso l’utilizzo dei dati relativi ai consumi, agli accessi e ogni altro dato che possa dimostrare che l’immobile non è utilizzato REALMENTE come dimora abituale.

Si precisa che nessuna esenzione può essere concessa nei casi in cui il contribuente non possa dimostrare concretamente che l’immobile è utilizzato realmente come dimora abituale.

CUP

A decorrere dal 1° gennaio 2021 è istituito il Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, comunemente denominato "canone unico", è adottato dai comuni e sostituisce i tributi minori:

  • Tassa Occupazione Spazi e ed Aree Pubbliche
  • Imposta comunale sulla pubblicità
  • Diritti sulle pubbliche affissioni

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 145 del 29.11.2021 è stato approvato il Regolamento sul canone unico patrimoniale.

Con  deliberazione di Consiglio Comunale n. 20 del 08.04.2021  è stato approvato il  Regolamento sul canone unico mercatale.

TARIFFE CUP

Con  deliberazione di Giunta Comunale n. 282 del 01.12.2023  sono state approvate le  Tariffe Canone Unico Patrimoniale e Mercatale per il 2024.

CHI E' TENUTO AL PAGAMENTO DEL CUP

Il canone è dovuto dal titolare dell'autorizzazione o della concessione o, in mancanza, dal soggetto che effettua l'occupazione o la diffusione dei messaggi pubblicitari, anche in maniera abusiva. Per la diffusione di messaggi pubblicitari è obbligato in solido il soggetto pubblicizzato.

CALCOLO DELL'IMPORTO CUP

Il canone è così determinato:

  • per l'occupazione di suolo pubblico (Legge 27/12/2019, n. 160, art. 1, com. 824) il canone è determinato, in base alla durata, alla superficie, espressa in metri quadrati, alla tipologia e alle finalità, alla zona occupata del territorio comunale o provinciale o della città metropolitana in cui è effettuata l'occupazione
  • per la diffusione di messaggi pubblicitari (Legge 27/12/2019, n. 160, art. 1, com. 825) il canone è determinato in base alla superficie complessiva del mezzo pubblicitario, calcolata in metri quadrati, indipendentemente dal tipo e dal numero dei messaggi.

PAGAMENTO CUP

Il versamento del canone è effettuato contestualmente al rilascio della concessione o dell'autorizzazione o alla diffusione dei messaggi pubblicitari (Legge 27/12/2019, n. 160, art. 1, com. 835).

La domanda di rilascio della concessione o dell'autorizzazione all'occupazione equivale alla presentazione della dichiarazione da parte del soggetto passivo.

Le modalità di versamento del tributo sono stabilite dal Regolamento comunale.

IMPOSTA DI SOGGIORNO

TARIFFE ANNO 2024

TIPOLOGIA € PERSONA/GIORNO
Hotel 5* 4,00
Hotel 4* 3,00
Hotel 3* 2,00
Hotel 2* 1,00
Hotel 1* 1,00
alberghi diffusi 1,00
locande 1,00
case per ferie 1,00
affittacamere 2,00
appartamenti per vacanza 2,00
appartamenti ammobiliati ad uso turistico 2,00
b&b 2,00
agriturismo 2,00
campeggi/parchi per vacanza 1,00
piazzole stanziali in campeggi/parchi per vacanza  30,00 € (forfettaria x anno) *

 

ATTENZIONE: dal 2024  per tutte le strutture sono imponibili un massimo di 10 pernottamenti consecutivi.

Per maggiori informazioni visitare il  portale dedicato alle strutture ricettive  per la gestione di tutti gli aspetti relativi all’applicazione dell’imposta, con la normativa di settore e la modulistica necessaria.

Il periodo di applicazione è compreso dal 1 marzo al 31 ottobre  di ogni anno e la data ultima di checkout è il 1 novembre.

La dichiarazione ed il versamento dell’imposta hanno scadenza mensile. **

ESENZIONI IMPOSTA DI SOGGIORNO

a) I minori fino al compimento del dodicesimo anno di età;
b) I figli minorenni, dal terzo in poi, se soggiornano con i propri genitori. Ai fini del conteggio del numero di figli minorenni rientrano anche i bambini che non hanno ancora compiuto il dodicesimo anno di età e che godono già dell’esenzione;
c) I soggetti che assistono degenti ricoverati nelle strutture sanitarie della città, in ragione di un accompagnatore per paziente;
c bis) I malati soggetti a terapie presso strutture sanitarie site nel territorio della Città Metropolitana di Genova;
c ter) I portatori di handicap non autosufficienti, con idonea certificazione medica e il loro accompagnatore;
d) Il personale dipendente della struttura ricettiva ove svolge l’attività lavorativa;
e) I soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria;
f) Gli appartenenti alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco ed agli operatori della protezione civile che pernottano per esclusive esigenze di servizio;
g) Autisti (esenzione riservata a n.1 autista per ogni pullman turistico) ed accompagnatori di gruppi turistici (esenzione riservata a n.1 accompagnatore di gruppi turistici ogni 25 partecipanti);
h) I soggetti residenti nel Comune di Sestri Levante.

L’applicazione dell’esenzione di cui al precedente comma, lettera b), è subordinata alla presentazione al gestore della struttura ricettiva, del modulo di autocertificazione messo a disposizione dal gestore della struttura, secondo un fac simile messo a disposizione dal Comune.

DISPOSIZIONI INTEGRATIVE IMPOSTA DI SOGGIORNO

* La tariffa forfettaria annua per le piazzuole nei campeggi e parchi vacanza copre i pernottamenti dei soli titolari diretti delle piazzuole medesime ma non elimina l’obbligo di pagamento dell’imposta per i loro ospiti temporanei, nei casi in cui il gestore della struttura ricettiva richieda un corrispettivo per il loro pernottamento;
** La mancata presentazione della dichiarazione mensile entro i termini di cui all’art.6, comma 3 del Regolamento si considera equivalente alla dichiarazione di zero pernottamenti e non determina quindi l’applicazione della sanzione per “omessa dichiarazione” prevista all’art.9, comma 3 del Regolamento; nel caso in cui risultino successivamente provate presenze nel mese di riferimento, viene applicata la sanzione prevista dalla medesima norma per la fattispecie di “infedele dichiarazione”.

Link utili:
Sito web Regione Liguria

Servizi telematici

Accertamento esecutivo: accertamento con adesione a seguito di notifica dell'avviso

Procedimento di accertamento con adesione a seguito di notifica dell'avviso

Accertamento esecutivo: rateizzazione dell'importo dovuto a seguito di accertamento

Procedimento di rateizzazione dell'importo dovuto a seguito di accertamento

Accertamento esecutivo: riesame a seguito della notifica di atto o provvedimento amministrativo

Procedimento di riesame a seguito della notifica di atto o provvedimento amministrativo

Accesso a versamento tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per i locali e le aree ad uso commerciale / ditte individuali

Procedimento di accesso a versamento tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per i locali e le aree ad uso commerciale / ditte individuali

Accesso ad agevolazione TARI per compostaggio domestico

Procedimento di accesso ad agevolazione tari per compostaggio domestico

Accesso versamento tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per i locali e le aree ad uso commerciale / società

Procedimento di accesso versamento tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni per i locali e le aree ad uso commerciale / società

Compensazione tra crediti e debiti tributari

Procedimento di compensazione tra crediti e debiti tributari

Correzione di errori formali relativi al pagamento con modello F24

Procedimento di correzione di errori formali relativi al pagamento con modello f24

Dichiarazione IMU

Procedimento di dichiarazione IMU

Dichiarazione TARI per utenze domestiche

Procedimento di dichiarazione tari per utenze domestiche

Dichiarazione TARI per utenze non domestiche

Procedimento di dichiarazione tari per utenze non domestiche

Discarico della cartella di pagamento o di ingiunzione di pagamento relativo a un tributo

Procedimento di discarico della cartella di pagamento o di ingiunzione di pagamento relativo a un tributo

Rateizzazione del pagamento di un tributo

Procedimento di rateizzazione del pagamento di un tributo

Rimessione in termini per il pagamento di un tributo

Procedimento di rimessione in termini per il pagamento di un tributo

Riversamento del pagamento di tributi

Procedimento di riversamento del pagamento di tributi

Altri servizi

Categoria:

Agevolazione pagamento TARI

Ogni anno il Comune apre un bando per l'agevolazione economica relativa al pagamento della Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARI)

Pagina aggiornata il 17/07/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri