STATO CIVILE - UNIONI CIVILI anagrafe

 

RESPONSABILE

Dirigente: dott.ssa Laura Fasano
Responsabile: dott. Marco Cellino

ORARI
ricevimento su appuntamento

TELEFONO
0185/478344 – 340

INDIRIZZO
piazza della Repubblica 44

EMAIL
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


UNIONI CIVILI


Due persone maggiorenni dello stesso sesso possono costituire un'unione civile mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale di stato civile ed alla presenza di due testimoni.

L'Ufficiale di stato civile provvede alla registrazione degli atti di unione civile nell'archivio dello stato civile. Dall'unione civile deriva l'obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale e alla coabitazione . Entrambe le parti sono tenute a contribuire ai bisogni comuni, in base alle proprie possibilità.

Non è possibile costituire un'unione civile se uno dei due partner:
• è sposato o già unito civilmente
• è stato interdetto per infermità mentale
• ha un rapporto di parentela, affinità o adozione con l'altro partner
• è stato condannato per omicidio tentato o consumato nei confronti del coniuge o del partner della precedente unione civile.


COS’è

Chi può chiedere la costituzione dell’Unione Civile:

Persone dello stesso sesso maggiorenni, italiane o straniere, capaci di agire.

Non c’è obbligo di residenza nel Comune dove viene richiesta la costituzione di unione civile.

Il cittadino straniero deve presentare, al momento della richiesta, anche una dichiarazione dell’autorità competente del proprio Paese dalla quale risulti che, secondo l’ordinamento giuridico di appartenenza, nullaosta alla costituzione dell’unione civile. La dichiarazione deve essere preventivamente legalizzata in Prefettura, se non esistono convenzioni internazionali tra Italia e Stato di appartenenza dello straniero che ne stabiliscano l'esenzione.

REGIME PATRIMONIALE

Al momento della costituzione dell’unione civile le parti hanno la possibilità di scegliere il regime della separazione dei beni; in mancanza di diversa convenzione, il regime patrimoniale sarà costituito dalla comunione dei beni.
Successivamente alla costituzione dell’unione, le parti potranno pervenire alla modifica delle convenzioni e saranno a loro applicate le norme in materia di forma, modifica, simulazione e capacità per la stipula delle convenzioni patrimoniali.

Cognome
Le parti costituenti l’unione civile possono assumere, per la durata dell’unione civile, un cognome comune, scegliendolo tra i loro cognomi, mediante dichiarazione all’Ufficiale di stato civile.

La parte può anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome mediante dichiarazione all’Ufficiale di stato civile.

PROCEDIMENTO
La richiesta di Unione civile si articola in due fasi:

1)Richiesta: Le parti, in accordo con l'Ufficio di Stato civile, possono fissare un appuntamento per sottoscrivere il verbale di richiesta di costituzione dell'unione civile.
L'Ufficiale di stato civile entro 30 giorni dalla data della richiesta, svolgerà l'istruttoria accertando l'inesistenza di impedimenti di legge.

2)Cerimonia di dichiarazione di costituzione dell'Unione:
Le parti, alla presenza di due testimoni dichiareranno di voler costituire l'Unione civile di fronte al Sindaco-Ufficiale di stato civile o suo delegato, che leggerà gli articoli di legge relativi i diritti e doveri che ne conseguono.

La data di questa cerimonia deve essere fissata nei 180 giorni dalla data di conclusione degli accertamenti disposti dall'ufficiale di stato civile

LUOGO E COSTI DELLA CELEBRAZIONE
Le tariffe stabilite per la celebrazione dei matrimoni sono applicate per analogia anche alle unioni civili e sono variabili a seconda della sede e della data prescelta. Le sedi sono le seguenti:

1) Sala Ocule – Palazzo Comunale di Piazza Giacomo Matteotti n. 3. La prenotazione della sala può essere richiesta all’ufficio stato civile - sede di Piazza della Repubblica 44 - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - telefoni 0185478340/0185478344.


Le tariffe applicate sono le seguenti:

Dal lunedì al venerdì mattina; nel periodo dal 15.09 al 15.06, anche il lunedì e il mercoledì pomeriggio dalle 14,00 alle 17,30 :
- sposi residenti (uno o entrambi): gratuito;
- sposi non residenti: 50 €

Il martedì, il giovedì e il venerdì pomeriggio dal 15.09 al 15.06; tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì dal 16.06 al 14.09 :
- sposi residenti (uno o entrambi): 50 €;
- sposi non residenti: 150 €

SABATO MATTINA:
- sposi residenti (uno o entrambi): 150 €;
- sposi non residenti: 250 €

SABATO POMERIGGIO, DOMENICA E FESTIVITA' INFRASETTIMANALI:
- sposi residenti (uno o entrambi): 200 €;
- sposi non residenti: 350 €

2) Sede dell’ex Convento dell’Annunziata di Via Portobello. La prenotazione in questo caso può essere richiesta alla segreteria della società pubblica “in house” del Comune di Sestri Levante Mediaterraneo Servizi – Via Portobello - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. 0185-478604, a cui fare riferimento anche per le tariffe ed i costi.

3) Spiaggia – Baia del Silenzio
La prenotazione in questo caso può essere richiesta alla segreteria della società pubblica “in house” del Comune di Sestri Levante Mediaterraneo Servizi – Via Portobello - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. 0185-478604, a cui fare riferimento anche per le tariffe ed i costi.
Link a sito di Mediaterraneo Servizi https://www.mediaterraneo.it/